Che cosa è la cera


La cera vergine è una sostanza naturale secreta dalle ghiandole ceripare localizzate nell’addome dell’ape operaia e viene utilizzata, dopo essere stata elaborata con le mandibole, per costruire i favi.
Appena secreta, la cera ha un colore decisamente bianco poi col tempo, per l’aggiunta di propoli e polline assume quel caratteristico colore giallo brillante.
Per migliaia di anni la cera d'api è stato l'unico materiale del suo genere disponibile ed è stata per questo utilizzata in centinaia di modi diversi. La tecnica moderna, offrendo sostanze con analoghe caratteristiche e simili possibilità d'impiego, ha ristretto enormemente l'uso della cera d'api, limitandolo ai soli casi in cui è veramente insostituibile. Viene usata essenzialmente come impermeabilizzante e protettivo dall’aria e a questo scopo trova impiego nell’industria meccanica di precisione, nella fabbricazione delle vernici e dei prodotti della casa, nella lavorazione del legno, del cuoio, nell’arte, in medicina, nell’industria farmaceutica e in cosmetica.
Nel nostro sistema di apicoltura la produzione di cera, quale sottoprodotto (se pur di valore) dell'estrazione di miele, riguarda gli opercoli che vengono tagliati via dai favi di miele prima di procedere all'estrazione con lo smielatore.
La quasi totalità della cera cosi prodotta dagli apicoltori italiani finisce nuovamente negli alveari sotto forma di fogli cerei. La qualità del foglio cereo è un particolare importante per la produttività dell'alveare: come primo requisito deve essere di pura cera d'api.
Chimicamente si tratta di un complesso di sostanze non omogenee, appartenenti al gruppo dei grassi, è untuosa al tatto, sensibile alla temperatura, fonde a 64-65° C; ha un peso specifico inferiore all'acqua e per questo vi galleggia sopra.

Viene impiegata nel campo farmaceutico per la preparazione di unguenti e pomate, mentre nel campo cosmetico per la preparazione di rossetti e cerette depilatorie.

 

Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768
Tutti i diritti sono riservati. Tutti i testi e le immagini contenuti in questo sito sono di proprieta'esclusiva dell'azienda APICOLTURA BACCHI.
E' tassativamente proibito l'uso, la riproduzione, l'alterazione (anche parziale) o copia delle immagini, senza una espressa autorizzazione dell'azienda.