Italiano | Inglese | Francese


La storia

E’ da almeno quattro generazioni che la famiglia Bacchi, grazie alla passione per le api e per la natura, si dedica all’allevamento di questi laboriosi insetti.
Questa passione viene trasmessa a Quinto Bacchi dal padre, Giovanni, agricoltore con l’amore per le api. Da lui acquisisce le prime conoscenze che decide di approfondire abbandonando il lavoro di muratore, dedicandosi esclusivamente all’apicoltura.Nel 1970 con poche arnie, ma con molto entusiasmo inizia l’attività.
Oggi l’azienda condotta a livello familiare dai figli Gianluca e Federica, conta circa 1000 alveari in produzione, dislocati in 23 postazioni e 300 nuclei di supporto.

 

 

Per saperne di più...

Nel novero delle attività agricole intraprese nel corso dei secoli dall’uomo, quella apistica rappresenta certamente una delle più antiche e delle più diffuse. I prodotti dell’apicoltura, e in special modo il miele, hanno interessato l’uomo sin dalla sua origine. Ne sono testimonianza graffiti e pitture egiziane del 2400 a.C.
Un altro prodotto delle api è la propoli che nell’antico Egitto entrava nelle pratiche di imbalsamazione, avendo proprietà antibiotiche, anestetiche e cicatrizzanti.
L’apicoltura vera e propria inizia nel momento in cui l’uomo decide di salvaguardare il futuro delle famiglie di api: al posto di alveari naturali, scelti dalle api, sostituisce singole arnie a telaietti mobili.
Questa nuova struttura permette di sovrapporre i melari al nido in primavera, consentendo la crescita della colonia e aumentando la produzione del miele.
Attualmente l’attività apistica viene condotta sia amatorialmente che professionalmente.

 

Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768
Tutti i diritti sono riservati. Tutti i testi e le immagini contenuti in questo sito sono di proprieta'esclusiva dell'azienda APICOLTURA BACCHI.
E' tassativamente proibito l'uso, la riproduzione, l'alterazione (anche parziale) o copia delle immagini, senza una espressa autorizzazione dell'azienda.